Pratiche, comode resistenti: le borse morbide Gherardini sono un intramontabile cult, espressione della personalità di chi le indossa.

Facilmente identificabili grazie all’iconico logo “G” stampato all over su tutta la texture, sono scelte soprattutto per la loro leggerezza.

Queste borse, infatti, non sono realizzate in pelle o pvc, bensì in un materiale morbido e dal peso realmente irrisorio, dal nome “Softy“.

Ti ho incuriosito? Allora continua a leggere, oppure ASCOLTA il podcast [tempo 5.09 min.]

Cos’ è il tessuto Softy Gherardini?

Nel 1974 Pierluigi Gherardini, titolare dell’azienda, incaricò la Gommatex Poliuretani S.p.a. di sviluppare un materiale leggero, resistente, impermeabile, morbido e antistrappo per la confezione di borse da donna.

Fino a quel momento il brand Gherardini, infatti, era famoso nel mondo per gli accessori in pelle, ma l’evoluzione della moda richiedeva nuove idee e materiali innovativi per stupire le clienti.

Gli ingegneri della Gommatex si misero subito al lavoro e idearono un preparato che ha origine dalla spalmatura di un tessuto 100% cotone con due strati colorati e adesivi di poliuretano.

In seguito viene effettuata sul tessuto la fase di stampa del logo “G Gherardini, vero e unico simbolo di unicità e originalità delle borse.

Nasce così il materiale “Softy”, elastico e durevole con caratteristiche affini – udite, udite – a quelle del tessuto dei paracadute.

Borse morbide Gherardini: dall’Italia alla Cina, e ritorno!

Con l’innovazione tecnologica del settore chimico, nel 1976, il brevetto del tessuto “Softy” si perfeziona. Il nylon sostituisce il cotone al fine di renderlo ancora più resistente, morbido, e leggero.

Nel 2005 il prodotto si evolve definitivamente grazie all’uso di poliestere al posto del nylon, aumentando così anche la tolleranza alla luce e all’acqua.

Dopo pochi anni, però, il Gruppo Braccialini s.p.a. acquisisce il brand Gherardini spostando la produzione delle borse Softy in Cina.

Qui il materiale originale Softy viene sostituito da un tessuto gommato in tutto e per tutto identico, ma con problematiche post-vendita.

Capita, infatti, che alcune borse Softy tollerano male gli sbalzi di temperatura e, a cavallo delle stagioni, si alterano creando fastidiose “bolle” sul tessuto arrivando addirittura a rompersi.

Ovviamente l’azienda garantisce il prodotto e ciascuna borsa difettata è regolarmente sostituita. Questo imprevisto, però, affievolisce nel tempo l’amore delle clienti per le borse morbide Gherardini.

L’era di Pelletterie Pistolesi

Nel 2015 il Gruppo Braccialini fallisce e il brand Gherardini scompare dal mercato, ma non per molto.

Due anni dopo, infatti, a seguito del fallimento, il marchio Gherardini viene acquisito da Pelletterie Pistolesi, un’azienda di Scandicci produttrice di borse conto terzi.

Un vero e proprio amarcord!

Infatti Pelletterie Pistolesi produceva e confezionava negli anni ’60 proprio le borse morbide Gherardini in tessuto Softy.

Sfruttando il know-how dell’azienda toscana, la produzione torna finalmente in Italia e si riutilizza il materiale Softy originale di cui pelletteria Pistolesi detiene diritti, grande conoscenza e dimestichezza.

Tracolle multitasche, shopping bag, sacche e zainetti riprendono i modelli più famosi confezionati negli anni d’oro del brand: guarda tutta la collezione Gherardini QUI.

Istruzioni per una corretta manutenzione

Nel tempo le borse morbide Gherardini sono diventate un vero must-have per le amanti del brand: leggere, resistenti, si indossano tutti i giorni e per questo è necessario pulirle e curarle.

Per mantenere inalterata la qualità del prodotto bisogna detergere il tessuto con un panno morbido inumidito da una soluzione di acqua tiepida e detergente neutro.

Si consiglia di evitare il contatto con sostanze grasse, come creme solari e di bellezza in genere, che possono causare danni irreversibili al prodotto.

ATTENZIONE: durante le fasi di pulizia, proteggere la minuteria metallica e le parti in pelle con del film trasparente in modo che non vengano a contatto con l’acqua, potrebbero ossidarsi o imbrunirsi irrimediabilmente.

Eventuali dettagli in pelle delle borse morbide Gherardini si ravvivano con un comune lucido neutro.

Ti è piaciuto questo post?

Leggi il nostro BLOG per scoprire tantissime curiosità sul mondo delle borse e accessori moda.

Valigeria Ambrosetti
via G. Mazzini, 6
21100 Varese
www.valigeriaambrosetti.it
T. +39 0332 281206
M. [email protected]

Scrivimi!
Ciao, sono Paolo! Come posso aiutarti?