In questo periodo di emergenza dovuta al virus COVID-19, uscire di casa presuppone un’organizzazione da professionista, anche se bisogna solamente andare al supermercato in cerca di un pacco di farina, 2 uova e 4 mele.

Nulla va lasciato al caso: igianizzante, guanti, mascherina e attenzione al distanziamento sono le armi fondamentali per proteggere noi e gli altri dal coronavirus.

Sì ok, ma in queste situazioni qual è la borsa ideale?

Me lo sono chiesta da subito, proprio perché non volevo che gli oggetti di uso quotidiano (occhiali, smartphone, chiavi, giacca) diventassero un’ulteriore scocciatura da dover gestire.

Ora più che mai l’esigenza di lasciare le mani libere, indossare una borsa leggera e lavabile, è una priorità.

Questa certezza non è solo mia, l’ho percepita in modo inequivocabile anche dalle clienti che mi hanno contattato sui canali social della Valigeria Ambrosetti e su whatsapp nel periodo di lockdown.

Domande ricorrenti celavano una sottile ansia, che si scioglieva quando capivano che esistono diverse soluzioni al problema “borsa-ideale-in-tempo-di-covid-19“!

I requisiti essenziali che ogni borsa ideale deve avere!

Ti puoi innamorare di una fantasia, di un colore, di un brand in particolare, ma sulle seguenti caratteristiche, in epoca coronavirus, non puoi lesinare:

  • Apertura
  • Tracolla
  • Peso e dimensioni
  • Manutenzione

L’apertura della borsa ideale deve essere ampia e veloce.

Se è troppo stretta o cervellotica, riservala a momenti migliori. Ora l’imperativo è maneggevolezza, che però, ATTENZIONE, non vuol dire sciatteria eh?

Tracolla: meglio se regolabile! Una borsa portata a tracolla consente di lasciare libere le mani che, inevitabilmente, vanno spesso igienizzate.

Parola d’ordine: leggerezza! Il peso è fondamentale.

In certe situazioni meglio optare per borse morbide, destrutturate, leggerissime. Andiamo incontro alla bella stagione, le temperature si alzeranno: ti immagini come potrebbe essere stare in coda sotto il sole fuori da un negozio con mascherina e borsa-zavorra?

Il materiale deve essere facilmente lavabile. Può dare l’impressione da maniaci del pulito, ma la borsa è sempre a portata di mano, quindi è importante che si possa pulire o addirittura lavare con frequenza, per evitare che diventi un ricettacolo di sporco e germi.

Una pochette portatutto per i dispositivi di protezione

Quando valuti la dimensione della borsa, considera lo spazio indispensabile per gli effetti personali più una busta portatutto.

Infatti è importante avere con sè guanti monouso, gel igienizzante e il porta mascherina: una trousse potrebbe essere la soluzione per avere sempre tutto in ordine e a pronto all’uso.

Il porta mascherina, ad esempio, sembra un dettaglio da nulla, ma permette di avere sempre una mascherina chirurgica di scorta, oppure riporre quella che stai indossando nel momento in cui puoi toglierla.

Il porta mascherina “Limited Edition” Valigeria Ambrosetti, ad esempio, potrebbe esserti utile e abbraccia un bellissimo progetto di beneficenza, ne ho parlato QUI,

5 modelli perfetti!

Semplicità e concretezza ora devono prendere il posto del superfluo e dello sfarzo.

Apri il tuo armadio e cerca uno dei modelli che ti saranno davvero d’aiuto!

Di seguito consiglio alcune soluzioni per non snaturare il proprio stile: c’è sempre la possibilità di valutare alternative seguendo il gusto personale e le passioni, senza omologarsi come manichini.

Lo zaino è un must-have ormai da diverse stagioni: comodo, perfetto per spostarsi a piedi o in bicicletta. Ampio quanto basta per farci stare tutto, con e senza tasche, esiste in tanti materiali tra cui il tessuto e il gommato.

La tracolla è la classica borsa da strapazzare tutti i giorni, senza remore. Scomparti e taschine per un modello adatto alla quotidianità, ma anche a viaggi, passeggiate, agli spostamenti con mezzi pubblici.

La shopping bag può anche andare bene, a patto che i manici siano lunghi abbastanza per indossarla comodamente sottospalla. Non deve essere né troppo grande, né troppo rigida, altrimenti potrebbe diventare un impiccio e non un’alleata!

La crossbody bag e il marsupio sono perfetti perché compatti e leggeri. Però devono avere spazio sufficiente per contenere almeno gel igienizzante e mascherina di scorta, quindi occhio alle dimensioni.

I bauletti e le borse a mano sono quasi sempre dotati di una tracolla estraibile, per cui puoi scegliere la portabilità in base al programma della giornata.

In caso contrario, utilizza la borsa a mano solo per gli spostamenti che non richiedono acquisti o pratiche a contatto con il pubblico, onde evitare di dover igienizzare le mani e non sapere dove appoggiare la borsa.

UNA RACCOMANDAZIONE: stai molto attenta al tuo adorato bauletto! Igienizzando spesso le mani con il gel, il contatto con i manici potrebbe rovinarli o de-colorarli irrimediabilmente.

Pelle o tessuto?

Dipende dalla meta e da ciò che devi fare!

Se pensi di fare una passeggiata, recarti da qualcuno o sul luogo di lavoro, va benissimo anche la borsa in pelle preferita. Attenzione però, perché l’igienizzante a base alcoolica potrebbe macchiare il pellame!

A tal proposito, ho chiesto una consulenza a Marco, il titolare de “Il Calzolaio di Varese di Augello Marco“, specializzato nella cura e nel trattamento dei pellami per borse.

Marco si è da poco confrontato sull’argomento con i colleghi dell’Associazione italiana dei Calzolai Artigiani, “Calzolai 2.0”, e mi ha confermato che il gel rovina i pellami in modo irreparabile.

Quindi? Devi rinunciare ad indossarla???

No, certo, ma il trucco consiste nel lasciare asciugare bene le mani per un minuto circa prima di toccarla e, soprattutto, stai attenta che nessuna goccia cada sulla borsa!

Se invece devi recarti in un luogo pubblico, anche se non troppo affollato, la borsa ideale è quella di nylon o in tessuto gommato: impermeabile e lavabile.

In questo modo, rientrata a casa, potrai passare la superficie con una salvietta battericida disinfettante e lasciarla asciugare all’aria (ma non alla luce diretta del sole).

Trovi tutte le informazioni su come igienizzare una borsa, portafoglio, ombrello in un precedente articolo del nostro blog, lo trovi QUI.

**Le informazioni riportate non sono consigli medici. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Ti è piaciuto questo post?

Leggi il BLOG della Valigeria Ambrosetti e scopri tantissime curiosità sul mondo della valigeria e pelletteria.

Valigeria Ambrosetti
via G. Mazzini, 6
21100 Varese
www.valigeriaambrosetti.it
T. +39 0332 281206
M. info@valigeriaambrosetti.it

Scrivimi!
Ciao, sono Paolo! Come posso aiutarti?