Il mese decisivo per il rilancio del turismo e dei viaggi è Marzo 2021, quando le principali compagnie aeree mondiali adotteranno lo Iata Travel Pass, ovvero il Passaporto Sanitario.

Ad oggi, infatti, non siamo in grado di eliminare il rischio di Covid-19 con certezza nei tempi.

Questo vuol dire che dobbiamo imparare a convivere con il virus gestendo il rischio di contagio e adottando misure cautelative in grado di cambiare radicalmente le abitudini dei viaggiatori per spostarsi in sicurezza.

Ti ho incuriosito? Continua a leggere, oppure ascolta il PODCAST:

Con il Passaporto Sanitario la tecnologia viene in aiuto del passeggero

Lo Iata Travel Pass, chiamato comunemente Passaporto Sanitario, non è altro che una applicazione per smartphone.

Consente a ciascun passeggero che la scarica sul proprio apparecchio mobile di gestire e conservare tutti i certificati di vaccinazione, compreso test e tamponi anti Covid-19.

L’applicazione si scarica gratuitamente dalla piattaforma iOS Apple, mentre per Android sarà disponibile entro la seconda parte del 2021.

Iata Travel Pass è gratis per ciascun passeggero, mentre le compagnie aeree che decideranno di adottarlo dovranno pagare una commissione su ogni singolo download.

Ovviamente il sistema è sicuro: rispetta le norme sulla Privacy e sui dati sanitari di tutti i Paesi del mondo, permettendo così di viaggiare sereni attraverso le frontiere.

L’accesso ai controlli durante il check-in è facilitato dalla scansione di un QrCode in bella evidenza nella homepage della applicazione.

I dati dei passeggeri sono protetti e sicuri

Uno dei principali problemi di questi mesi in cui i viaggiatori erano pochi, impauriti e attenti ad ogni precauzione, è stato il tempo necessario agli agenti di controllo negli aeroporti di ispezionare correttamente i certificati di ciascuno.

Infatti è tuttora buona norma effettuare uno o più test rapidi anti Covid-19 prima di imbarcarsi. Spesso, però, i documenti cartacei presentati con esito negativo risultavano falsi o alterati, pur di salire in aereo.

La tecnologia blockchain dell’app Iata permette di condividere in tutta sicurezza i dati reali e non conserverà in chiaro alcun test del passeggero. Inoltre l’identità di quest’ultimo verrà certificata grazie a One ID, il progetto di identità digitale presente ormai in tutti gli aeroporti e collegabile alla app.

Travel Pass: sperimentato e pronto all’uso

Prima di essere disponibile per i download, il Passaporto Sanitario digitale ha seguito rigide procedure di sperimentazione, superandole con successo.

British Airways sta già utilizzando l’applicazione, mentre Singapore Airlines è stata la prima compagnia aerea a far scaricare la app ai passeggeri in volo tra Singapore e Kuala Lumpur.

Altre compagnie aeree si sono dimostrate entusiaste all’uso del Passaporto Sanitario: Fly Emirates, ad esempio, permetterà di condividere comodamente da casa i risultati dei test Pcr anti Covid-19 prima ancora di recarsi in aeroporto per il check-in.

Finalmente il Passaporto Sanitario varato dalla Iata (Organizzazione Internazionale delle Compagnie Aeree) semplifica i viaggi in tutto il mondo e aiuta a far ripartire l’industria del Turismo, forse quella più colpita dalla pandemia di Covid-19.

Ti è piaciuto questo post?

Leggi il BLOG della Valigeria Ambrosetti per scoprire tantissime curiosità sul mondo della valigeria e dei viaggi.

Valigeria Ambrosetti
via G. Mazzini, 6
21100 Varese
www.valigeriaambrosetti.it
T. +39 0332 281206
M. [email protected]

Scrivimi!
Ciao, sono Paolo! Come posso aiutarti?