Alzi la mano chi non conosce lo zaino Utility Mandarina Duck, icona degli anni ’90 e tornato ormai da un paio d’anni prepotentemente di moda!

I paninari indossavano Timberland e Moncler, ma le sfitinzie (così amavano chiamarsi le ragazze) non potevano essere tali se non avevano risvolto dei jeans Najoleari e lo zaino Utility in spalla!

Comodo, leggero, versatile, perfetto per il tempo libero, ma utilizzato soprattutto come zaino scuola: ci stavano perfettamente libri e l’immancabile Smemoranda, il diario dove racchiudere i segreti dell’adolescenza.

Lo zaino Utility, infatti, nonostante la forma arrotondata, è estremamente resistente e durevole.

Veniva sostituito solo quando il materiale (un tessuto pvc gommato) si usurava e “spelava” donando un aspetto davvero trasandato. E ovviamente se c’era la possibilità se ne comprava un altro uguale!

Zaino Utility Mandarina Duck: il potere dei colori

Lo zaino Utility divenne così ben presto uno status symbol, capace di dare energia al guardaroba di chiunque lo scegliesse.

E oggi? Nel 2018 il brand Mandarina Duck lo ha rilanciato sul mercato, convinto di incontrare il gusto delle teen-agers: gli stilisti erano certi che le giovanissime avrebbero indossato lo stesso modello che avevano adorato le loro mamme!

E invece, come spesso accade, la realtà è sorprendentemente diversa!

In Valigeria Ambrosetti abbiamo assistito a un vero e proprio assalto di donne quarantenni, intrigate e meravigliate dal ritorno di quell’icona modaiola che tanto hanno usato più di 20 anni fa.

Tra colori sempre nuovi e accattivanti hanno (ri)trovato il loro preferito e, soprattutto, sono tornate indietro nel tempo: zaino in spalla e tanti sogni in tasca.

Lo zaino Utility Mandarina Duck gioca ancora tutt’ora con i contrasti, tenendo come punto di partenza lo spirito degli anni ’90, simbolo di libertà, leggerezza e anticonformismo.

Le nuance, quindi, variano dagli immancabili blu navy e nero, passando per il verde militare, rosso, argento, sino ad arrivare al giallo, arancio, bianco e fucsia.

E il materiale? Ora non si “spela” più, grazie alla tecnologia e innovazione di tessuti elastici e resistenti, capaci di resistere nel tempo.

Novità per la Primavera/Estate 2022: ecco il Fluo e il Jeans

Il mondo della moda corre veloce!

Gli ordini delle nuove collezioni vanno fatti ben un anno prima: ecco perché in questo mese di luglio 2021 lo staff della Valigeria Ambrosetti visiona e sceglie i prodotti che verranno proposti la prossima estate 2022.

Lunedì scorso Michela, Federica ed io siamo stati ospiti nel centro di Milano presso l’agenzia “Spazio Premuda” che rappresenta il brand Mandarina Duck.

Appena entrati in showroom siamo stati subito colpiti dalla novità: lo zaino Utility Mandarina Duck è diventato (anche) più piccolo, fluorescente e jeans!

Infatti la proposta del prodotto icona del brand bolognese si è ampliata, grazie a colori inusuali e materiali più modaioli.

Il formato classico rimane sempre il più desiderato, ma nasce anche una dimensione più piccola, per chi ama zaini meno voluminosi e capaci di accogliere solo il necessario.

La bella novità? Senza dubbio la gamma colori!

Alle tonalità basiche come nero, blu, rosso, verde, si aggiungono le più accese e frizzanti fucsia fluo e verde fluo.

Un discorso a parte merita lo zaino Utility Jeans: proposto in entrambe le dimensioni, è un vero tuffo negli anni ’90.

Il Denim, infatti, era il materiale più indossato dai giovani! Pantaloni, giubbotti, shorts e camicie erano i capi basici per poi personalizzare il proprio outfit.

Ora è lo zaino a farla da padrone, realizzato in tessuto jeans foderato internamente, impermeabile, lavabile: un passepartout per qualsiasi donna.

Sicuramente, questa volta, anche le più giovani lo adoreranno!

Ti è piaciuto questo post?

Leggi il nostro BLOG e ascolta i PODCAST per scoprire tantissime curiosità sul mondo delle borse e accessori.

Valigeria Ambrosetti
via G. Mazzini, 6
21100 Varese
www.valigeriaambrosetti.it
T. +39 0332 281206
M. [email protected]

Apri Whatsapp