Ombrelli Istruzioni Per L’uso

Piove, si lo so, piove e pioverà…il cielo è plumbeo e le previsioni non ci lasciano speranza…quest’ inverno senza ombrello non si esce di casa!

L’ombrello pero’, non può essere una qualsiasi cosa informe in grado di evitare di rientrare a casa come un savoiardo inzuppato, dev’essere funzionale e funzionante!!!!
Funzionale perché bisogna assolutamente sceglierlo adatto alle nostre esigenze:
– i modelli ultra slim, pieghevoli e in alluminio, sono indicati da tenere sempre nella nostra bag, perché non occupano molto spazio e sono leggerissimi, pronti da utilizzare in caso di emergenza.
20140218_161349
Chi li propone? Gherardini, Knirps e Samsonite. 
I modelli più tecnologici hanno un’apertura/chiusura a scatto, sono più ampi dei precedenti e comodissimi da sfruttare tutto il giorno, perchè il meccanismo automatico rende più agevole ogni movimento.
Anche in questo caso Gherardini, Knirps, Samsonite si sbizzarriscono con colori, fantasie logate e il forever green tartan.
Volete un ombrello originale? Braccialini, naturalmente!
20140218_161810
I pieghevoli presentano un’impugnatura con mille soggetti diversi, dal gufo alla rana, passando per l’arca di Noè, le farfalle e il romantico violino; l’ombrello lungo classico concede una tregua alla tristezza della pioggia con stampe, fantasie e una tavolozza di colori davvero energizzante.
E per chi non può proprio separarsi dall’intramontabile cartina geografica, Alviero Martini 1^ Classe propone una collezione umbrellas davvero fashion!
20140218_161130
Anche l’uomo potrà scegliere i pieghevoli o i classici di Knirps e Samsonite, in fantasia e in tinta unita, sobri e resistenti.
Allora, siete rimasti sulla porta imbambolati pensando al vostro ombrello malandato, con due stecche rotte, la chiusura sfasciata e l’impermeabilizzazione che fa acqua da tutte le parti?
Venite in Valigeria Ambrosetti o andate a prenderne uno ovunque voi siate ma, vi prego, non girate con ombrelli distrutti perché ogni dettaglio parla di noi…

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *