Valigeria Ambrosetti al Pitti Uomo: diario di viaggio!

Uno degli eventi di moda più importanti al mondo è sicuramente il Pitti Uomo a Firenze.

Definirla esposizione o fiera è assolutamente riduttivo (basta guardare le immagine sotto riportate)!

Pitti Uomo è, nel modo più assoluto, la manifestazione per eccellenza dove scoprire le nuove tendenze moda della prossima stagione, conoscere brand emergenti, capire quali saranno le novità dell’immediato futuro .

Cosa trovare al Pitti!

Pitti Uomo ospita grandi aziende italiane ed internazionali di moda e accessori che presentano alla stampa e ai compratori le collezioni dell’anno successivo: nei quattro giorni in cui si tiene la fiera, vengono organizzate sfilate, eventi collaterali, workshop, installazioni di artisti e stilisti di moda maschile e femminile.

Pitti prende il nome da uno dei più noti palazzi nobiliari fiorentini dove si svolgeva anni addietro la mostra.

Ora il luogo dedicato è la suggestiva Fortezza da Basso situata a pochi passi dal centro di Firenze e dalla stazione di S.M. Novella.

Tutti a Firenze!

Proprio qui inizia la nostra avventura.

Partiti alle prime luci del mattino milanese, con un comodo treno Freccia Rossa, Michi, Francy, Fede ed io (lo staff della Valigeria Ambrosetti), carichi di aspettative e di attese, siamo partiti alla volta di Pitti Uomo.

staff-valigeria-ambrosetti

Intendiamoci, nonostante la nomea della fiera sia declinata al maschile, in realtà Pitti è un’eclettica miscellanea di stili, colori ed estro: non può mancare quindi la componente femminile con accessori, borse, calzature e capi di abbigliamento.

Quanta gente!

Appena arrivati a destinazione e usciti dalla stazione, attraversiamo la caotica e trafficata via Valfonda.

Ci troviamo nel suggestivo giardino omonimo che ospita la passerella costruita ad hoc per convogliare tutti i visitatori verso la sede del Pitti.

Ci immergiamo in questo interminabile fiume di gente: pochi passi ed ecco la spettacolare Fortezza da Basso.

pitti-dance-off

Il rumore delle ruote dei trolley sovrasta il nostro vociare. Buyer stranieri, soprattutto orientali, tantissimi sorrisi, occhi pronti a sgranarsi di fronte alle bellezze pronte a stupirci, barbe maschili ben curate, risvoltini alti all’inverosimile e donne curatissime con tacchi vertiginosi o boots ultraflat.

Ecco la #PittiPeople!

Dopo il check in ci guardiamo attorno un pochino straniti: da dove cominciare?

Chi espone al Pitti?

La folla ci trasporta ed ecco che siamo subito proiettati nel mondo Pitti. Pitti Dance Off è il tema guida della 91° edizione, ove i brand – tra firme note e stilisti emergenti – s’incontrano e s’incrociano ballando.

La Fortezza è suddivisa in più location; un percorso guidato permette di visitare i temi con cui è suddivisa l’esposizione: dal Hi beauty ai trasversali pop up stores, dal contemporary classic al padiglione centrale che ospita un concept classic e di altissima qualità.

Ecco cosa vedere!

Gli accessori in pelle vintage e alternativi vivacizzano gli stand più modaioli. Ovviamente tutti sono rapiti dai sartoriali capi di abbigliamento maschili per la prossima stagione fredda (cappotti, mocassini, cinture, camicie, cardigan di altissima qualità), ma la nostra attenzione si focalizza sul core business della Valigeria Ambrosetti: la borsa.

Non potevamo non essere a nostro agio allo stand Orciani: la pelle conciata artigianalmente stupisce il cliente grazie ai nuovi effetti della lavorazione. Le pregiate rifiniture mettono in risalto modelli pratici concepiti per l’uomo moderno, in bilico fra l’elegante e l’urban chic.

Insomma, incantevole!

In più, abbiamo avuto la fortuna di poter stringere la mano proprio a Claudio Orciani, fondatore e mente creativa del brand marchigiano.

claudio-orciani-valigeria-ambrosetti

Ma l’attenzione delle ragazze viene subito rapita dal fascino dell’attore Marco Bocci in visita nello spazio dedicato a Patrizia Pepe e, ovviamente, in uno stand stracolmo all’inverosimile, ci siamo messi in fila per uno scatto con il protagonista della serie televisiva Squadra Antimafia.

marco-bocci-valigeria-ambrosetti

Alla fine si torna a casa con una marcia in più, con la consapevolezza che solo continuando il nostro lavoro di ricerca possiamo proporre al cliente un prodotto pregiato, artigianale, quasi unico e cucito su misura in base alle richieste.

L’esposizione di borse e accessori che presentiamo in Valigeria Ambrosetti è il risultato di una selezione in cui la qualità, lo stile e l’estro sono e saranno sempre il leitmotiv delle nostre collezioni.

E le scoviamo anche a Firenze…

Al prossimo Pitti!!

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *